Il flauto magico

In un piccolo teatro di Vienna, il Theater auf der Wieden, il 30 settembre 1791 venne rappresentata in prima assoluta l’opera “Il flauto magico”, di Wolfgang Amadeus Mozart. Nei ruoli di Papageno e della Regina della Notte si esibirono rispettivamente Emanuel Schikaneder ed il soprano Josepha Hofer.
Il Theater auf der Wieden era il “teatro del popolo”. Esistette per soli 14 anni (1787-1801), ma durante questo tempo fu la sede della prima di non meno di 350 opere teatrali. Leggi tutto “Il flauto magico”

Miles Davis: 1959 e «Kind Of Blue»

https://www.musicajazz.it/miles-davis-kind-of-blue-1959/

«Kind Of Blue» è una di quelle incisioni la cui bellezza trascende le razionalizzazioni musicologiche e tuttavia (o di conseguenza) è la seduta discografica a proposito della quale più si è scritto. L’atmosfera seducente che pervade tutti i brani, il suono inconfondibile della registrazione, la bellezza disarmante e l’intensità delle esecuzioni hanno conquistato fan di più generazioni, consacrandolo forse come il disco di jazz più amato di tutti i tempi.

Il jazz, musica di libertà che si completano a vicenda

https://www.musicajazz.it/il-jazz-musica-di-liberta/

Proviamo a immaginare la musica come il costruito della città. La musica colta sarebbe di certo i monumenti, gli slanci alto-mimetici dell’immaginazione accademica, votati alla celebrazione di qualcosa, anche dell’arte stessa; il pop e il rock gli spazi commerciali, rispettivamente di prima necessità e di carattere voluttuario; il jazz l’edilizia civile, il luogo necessario dell’esistenza, della fantasia intima e del desiderio quotidiano.

Questa metafora, è ovvio, può essere smontata da tutte le parti e rimontata come si vuole, dal momento che su tutto si può sempre dire tutto e il contrario di tutto.