I garbugli di Diego Fusaro, un sovranista da reality

Il filosofo torinese, classe ‘83, è un abile funambolo, spesso ospitato in tv, che sdogana con un lessico pomposo le più banali teorie complottiste e le pulsioni autoritarie contro gay, femministe e immigrati. Si dice cultore di Marx ma blandisce gruppi di destra.

di Donatella Di Cesare – da Il Corriere della Sera